A due giorni dalla posticipo di sabato sera tra Fiorentina e Milan, Pioli e Iachini devono fare i conti con infortunati e diffidati. Il tecnico rossonero dovrà fare a meno di Kjaer mentre sono ancora in dubbio Calhanoglu, Musacchio e Biglia. Iachini dovrà rinunciare solo a Ribery e Kouame.

Capitolo infortunati

Sabato sera al Franchi la Fiorentina di Beppe Iachini ospiterà il Milan del’ex tecnico viola Stefano Pioli. Entrambe le squadre sono in un buon momento di classifica ma entrambe devono fare i conti con una serie di infortunati e una lista di giocatori diffidati. Per quanto riguarda la viola, Iachini dovrà fare a meno dei lungodegenti Frank Ribery e Christian Kouame. Saranno tempi ancora lunghi per il recupero del francese, ancora impegnato col suo programma personalizzato. Ancora non è stato fissato il giorno in cui sarà aggregato al gruppo per svolgere la seduta insieme ai suoi compagni, anche se il giocatore potrebbe essere convocato per la sfida dell’8 marzo contro il Brescia, almeno per la panchina. Il ritorno di Kouamè, invece, previsto per fine aprile.

Se la Fiorentina può contare su quasi tutti i suoi effettivi, il Milan invece è in piena emergenza difensiva. Stefano Pioli dovrà fare a meno certamente di Simon Kjaer: gli esami effettuati ieri dal danese hanno confermato la lesione del muscolo bicipite femorale della coscia sinistra. Il centrale ex Atalanta salterà sicuramente la trasferta di Firenze, ma lo stop sarà comunque “contenuto”, tra i sette e i dieci giorni. Sabato Pioli dovrà rinunciare anche a Saelemaekers, jolly utilizzato sulla fascia destra. Il belga è finito ai box per un trauma contusivo-distorsivo della caviglia sinistra. Restano in dubbio, invece, Calhanoglu, Biglia e Musacchio: ieri i tre hanno svolto un lavoro personalizzato sul campo. Per questo motivo, sempre più probabile l’impiego dal primo minuto di Matteo Gabbia.

Pericolo diffidati

Non sono soltanto gli infortunati a tenere banco in casa Milan e in casa Fiorentina. Stefano Pioli dovrà fare attenzione alle situazioni di Mateo Musacchio e Alessio Romagnoli, diffidati da ormai tante partite. Qual’ora dovessero essere ammoniti, entrambi salterebbero la prossima gara rossonera in casa col Genoa, rendendo ancora più amara l’emergenza difensiva. Fino ad ora entrambi hanno fatto attenzione a non prendersi un cartellino giallo, ma la velocità di Vlahovic e Chiesa può seriamente compromettere la situazione rossonera.

Se il Milan piange la Fiorentina non ride per la situazione diffidati. Sono infatti ben 5 gli uomini a rischio squalifica per Beppe Iachini. Dal capitano Pezzella alla coppia di attaccanti Chiesa e Vlahovic, passando per Lirola e Duncan. Se uno di loro sarà ammonito nella gara di sabato contro il Milan, scatterà automaticamente la squalifica per la gara contro l’Udinese alla Dacia Arena.

 

Articolo precedenteMontiel a La Nazione: “Dalla Fiorentina mi aspettavo più chances”
Articolo successivoPezzella: “Pioli come un padre per noi e per sempre nel cuore dei tifosi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui