È successo di tutto. Al termine di una partita folle, la Lazio continua la sua corsa verso la Champions League. La Fiorentina invece si ferma dopo otto risultati utili consecutivi e viene risucchiata nel mucchio Europa League, insieme a Milan, Atalanta e Sampdoria.

Le emozioni già nella formazione, con Stefano Pioli che mette in campo una mini rivoluzione. Fuori Benassi e Saponara, dentro Eysseric e Gil Dias. Simone Inzaghi invece senza Radu squalificato, concede un turno di riposo a Lulic, ma davanti si affida a Ciro Immobile. Il bomber proverà a sfatare il tabù Fiorentina, unica squadra di Serie A alla quale non ha segnato, senza riuscirci.

Fiorentina Lazio formazioni ufficiali e tabellino

Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Dabo, Veretout; Gil Dias, Eysseric, Chiesa; Simeone.

Lazio (3-4-2-1): Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Caceres; Marusic, Murgia, Leiva, Lukaku; Luis Alberto, Milinkovic-Savic; Immobile.

Espulsi: Sportiello (F), Murgia (L).

Ammoniti: Luiz Felipe (L), Veretout (F), Pezzella (F), Chiesa (F), Luis Alberto (L).

Marcatori: Veretout (F) 16′, 31′ (rig.), 54′; Luis Alberto (L) 39′, 73′; Caceres 45′ (L); Felipe Anderson (L) 70′.

Sintesi primo tempo

Prima emozione al 6′ quando Pezzella e Sportiello combinano il patatrac. Il portiere para fuori dall’area e l’arbitro Damato, dopo la consulenza VAR, lo espelle. La Fiorentina è costretta subito a cambiare assetto, entra Dragowski all’esordio in Serie A ed esce Eysseric. Al 12′ però è dei viola la prima occasione da rete, con gli uomini che poi risulteranno i migliori: Veretout serve con passaggio filtrante Chiesa che spara alto. Nei due minuti successivi un episodio discutibile: Murgia stende Chiesa, fallo da ultimo uomo ed espulsione per il laziale. Nessun VAR check ma le immagini della moviola non evidenzieranno a fine partita un contatto netto. Sedicesimo minuto, sulla punizione guadagnata da Chiesa, Veretout estrae dal cappello una super punizione. Fiorentina 1 Lazio 0. Non c’è un attimo di respiro. Al 18′ Pezzella salva quasi sulla linea su tiro ravvicinato di De Vrij. Al 26′ tocca a Milenkovic salvare il risultato murando Immobile. Al 29′ Luiz Felipe stende Biraghi in area. Calcio di rigore per la Fiorentina. Veretout dal dischetto spiazza Strakosha e sigla il 2-0. Al 36′ una super azione di Leiva che cade in area viola, Damato aspetta la consulenza del VAR e decreta che non è rigore. Sulle proteste espulso l’allenatore della Lazio Inzaghi. Al 39′ una splendida punizione di Luis Alberto accorcia le distanze per gli ospiti. Fiorentina 1-Lazio 2. Al 45′ la Lazio trova il pareggio sull’azione meno limpida. Colpo di testa dell’ex Juventus Cacares, la palla rimbalza sul petto di Dragowski e finisce in rete. Fiorentina Lazio 2-2 all’intervallo.

Sintesi secondo tempo

Al 49′ altro episodio che farà discutere. Gol annullato al Cholito Simeone per fuorigioco molto discutibile. Al 54′ ci pensa ancora Veretout: conquista palla, entra in area e batte il portiere biancoceleste. La prima tripletta in carriera del centrocampista francese porta la Fiorentina nuovamente in vantaggio per 3-2. Altro episodio VAR al 60‘ quando Pezzella entra scomposto su Immobile, Damato fischia il rigore, poi negato dopo il VAR check. L’attaccante biancoceleste era partito in off side. Al 70′ un gran tiro al volo dalla distanza di Anderson riporta la Lazio in parità sul 3-3. Passano pochi minuti per il ribaltone. Il definitivo 3-4 lo sigla Luis Alberto, il migliore fra gli ospiti, che al 73′ anticipa tutti in area e con un diagonale fredda Dragowski.

 

Articolo precedenteFiorentina e Lazio, che spettacolo! La top five dei gol e dei gesti più belli.
Articolo successivoPioli Milinkovic-Savic il faccia a faccia a fine partita. VIDEO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui