Fiorentina Lazio sabato 13 maggio sarà una partita con poco da chiedere per entrambe le squadre, ma per i tifosi viola questo incontro evoca ricordi da incubo.

Stagione 2004/2005 un’annata da incubo per i tifosi viola. La Fiorentina è in zona retrocessione. Si susseguono episodi da ‘cattivi pensieri’, come dichiarò Zoff. Sarà questa l’annata che trascinerà la Fiorentina nella vicenda Calciopoli, per presenti aiuti arbitrali. Con una proprietà forse acerba e ingenua, che commetterà l’errore di piegarsi al sistema Moggi.

Le partite contro la Lazio, sia nel girone di andata che in quello di ritorno, sono la prova di quanto successe in quella stagione maledetta. 9 gennaio 2005, 18° giornata di Serie A, Fiorentina-Lazio, arbitra Rizzoli. Tre episodi fanno discutere: l’espulsione mancata di Dabo per fallo violento su Maresca, il gol in fuorigioco convalidato a Di Canio, un rigore netto non assegnato per fallo di Siviglia su Valdes. Risultato finale 2-3. Ecco il video.

Ancora più clamoroso l’episodio del 22 maggio 2005 in Lazio-Fiorentina, risultato finale 1-1. Penultima giornata di campionato di Serie A. Fiorentina alla disperata ricerca di punti salvezza. Vantaggio viola con Maresca e pareggio di Siviglia. Poi il fattaccio: tiro di Jorgensen a Peruzzi battuto e respinta sulla linea di porta di mano di Zauri. Niente rigore. Niente espulsione. Questa partita finì a processo nel 2006, con la Fiorentina come imputato. Rosetti, arbitro del quel match, dichiarò che a lui era sembrato un normale colpo di testa.

Articolo precedentePioli esonerato dall’Inter, la Fiorentina lo ha già ingaggiato per la prossima stagione?
Articolo successivoGemellaggio Juventus Lazio: il messaggio d’amore dei supporters juventini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui