Fiorentina-Inter 5-4. Le pagelle della clamorosa partita al Franchi.

Difficile giudicare una partita pazza come quella di ieri sera. Avrebbe potuto finire in qualsiasi modo. Con due squadre ormai fuori da tutti i giochi. Saltati gli schemi. Rovesciamenti di campo continui. Errori marchiani delle difese. Vissuta in Curva Fiesole, ecco i top e i flop della serata.

Giusy Versace 10 – L’atleta paralimpica entra durante l’intervallo della partita. Dice di avere imparato a correre solo dopo aver perso entrambe le gambe in un incidente stradale. Ricorda che lo sport è anche occasione di riscatto e di giustizia sociale. Trasmette energia positiva. Signori e signore, questa è la vita. Questo è lo sport.

Babacar 8 – Media gol paurosa per il centravanti del Senegal. Doppietta ieri sera. Precisione e senso del gol. Ad un passo dalla doppia cifra. Se avesse tirato il rigore sul 1-2 (fallito da Bernardeschi), forse l’avrebbe già centrata.

Vecino 7.5 – Ci aveva provato in tutto il campionato a segnare. Ieri sera, finalmente, si sblocca. E segna una doppietta. Il secondo gol è frutto di caparbietà. Può ringraziare le maglie larghe della difesa dell’Inter, ma bisognava crederci.

Astori 7 – Guida una difesa che ha preso 4 gol, ma è decisamente uno dei migliori della serata. Imposta. Segna di testa il gol del pareggio (2-2). Salva sulla linea al 90° il possibile 5-5. Con Gonzalo partente e Borja in bilico, gioca già da capitano.

Bernardeschi 4 – Una partita la puoi sbagliare. Un rigore anche. Ma c’è modo nelle cose, dicevano i latini. Sul punteggio di 1-2 tira un rigore, allontanando – giustamente se è il rigorista – Babacar. Prova un cucchiaio, forse. Qualunque cosa fosse, gli viene parecchio male. Esce fra i fischi, che vogliono dire solo una cosa: “Devi farne di strada bimbo, perché un giorno si possa dire: la maglia numero 10 di Antognoni, Baggio, Rui Costa, Mutu e… Bernardeschi“.

Paulo Sousa n.p. – La partita la vive rintanato in panchina. Ad un certo punto fra i tifosi serpeggia il dubbio che la Fiorentina abbia già cambiato allenatore. E invece, no, era solo il quarto uomo… Ormai, il tecnico portoghese conta le settimane al rompete le righe.

Articolo precedenteFiorentina Women’s 6-1 contro il San Zaccaria. Sogno tricolore sempre più vicino.
Articolo successivo***VIDEO*** Fiorentina-Inter rigore Bernardeschi divertente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui