Le pagelle di Fiorentina Genoa, terminata 0-0 allo stadio Franchi. Voti e giudizi dei giocatori viola. Dratowski super star, male la difesa. Prossima gara contro la Juve allo Stadium reparto da inventare.

Dragowski voto 8: para un rigore a Criscito che non aveva mai sbagliato dagli 11 metri, dice no ad uno svarione ravvicinato di Milenkovic, chiude lo specchio a Pinamonti. Tre interventi che gli valgono la palma di migliore in campo.

Lirola voto 6,5: spinge tanto, assiste i compagni e non centra la palla a due passi dal portiere. Nel secondo tempo cala alla distanza, ma è fra i più positivi.

Milenkovic voto 5,5: si fa ammonire nel primo tempo, quando sfiora anche il gol su colpo di testa. Diffidato salterà la Juve. Nel secondo tempo una deviazione improvvisa verso la sua porta trova Dragowski pronto alla risposta.

Pezzella voto 5: causa un rigore ingenuo e sembra meno ‘muro’ rispetto al solito, al centro della difesa viola. Difesa che si fa bucare centralmente dal contropiede di Pinamonti sventato da Dragowski.

Caceres voto 5,5: non appare concentrato come sempre. Come il suo compagno di reparto Milenkovic becca un giallo inutile a fine gara che lo costringerà a saltare Juventus Fiorentina.

Venuti voto 5,5: non spinge come Dalbert, si applica in fase difensiva, ma da l’impressione di essere poco coinvolto nella manovra, o almeno non quanto Lirola. Dal 81′ Maxi Olivera, voto 6: in attesa di essere nuovamente ‘piazzato’ nel calciomercato nel reparto terzini è quanto di meglio Iachini ha a disposizione, o così almeno reputa il tecnico.

Benassi voto 6: è l’uomo aggiunto in attacco, dove cerca di supportare ora Castrovilli, ora Chiesa. Chiedergli anche di essere sempre preciso, sarebbe davvero troppo.

Pulgar voto 6: fa il compitino senza guizzi particolari.

Castrovilli voto 6,5: fino a quando resta in campo, smista i soliti ennemila palloni e mai con banalità. Costretto ad uscire per un malore lo sostituisce al 64′ Eysseric, voto 6: prova a scaldare le mani a Perin e duetta con Chiesa, non male per chi vede il campo così raramente.

Cutrone, voto 6: si fa notare poco, ma ci mette corsa e da l’impressione, purtroppo solo quella, di poter far male. Dal 59′ Vlahovic, voto 6: solita grinta e solita voglia di incidere, purtroppo a questo giro non trova la magia come contro Inter e Napoli.

Chiesa voto 6,5: corre fino alla fine e cerca più volte la soluzione personale. Deve ancora affinare l’intesa con il partner di turno.

RIVIVI IL LIVE DI FIORENTINA GENOA

#errebì72

Articolo precedenteFiorentina Genoa: 0-0 risultato finale, Dragowski para tutto
Articolo successivoCastrovilli in ospedale per accertamenti: i fatti, in attesa del report medico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui