Pioli sta plasmando una Fiorentina senza trequartista puro. L’uomo che sappia muoversi fra le linee avanzate non rientra nel progetto tecnico viola. Così, due degli uomini più attesi della stagione, Saponara ed Eysseric, sono tristemente al margine.

La Fiorentina contro il Napoli (VIDEO) ha avuto importanti conferme negli uomini e nel modulo. I giocatori stanno prendendo consapevolezza dei propri mezzi e i meccanismi si stanno automatizzando. Stefano Pioli ha trovato nel 4-3-3 lo schema più adatto agli interpreti che ha a disposizione. Non tutti però. Perché il modulo del tecnico viola non prevede alcun trequartista puro. Così Saponara ed Eysseric sono al momento tagliati fuori dal progetto della Fiorentina 2017/2018.

Riccardo Saponara, dopo quasi un anno dall’arrivo in maglia viola, ha totalizzato soltanto 12 presenze, 2 gol e un minutaggio complessivo di circa 450′. Corteggiato da Sarri che lo avrebbe voluto con sé al Napoli, è invece approdato nel gennaio 2017 alla Fiorentina per 8 milioni di Euro. Un giocatore in grado di fare la differenza, grazie alle doti fisiche e alla qualità tecniche dimostrate all’Empoli. Dopo la stagione con Sousa vissuta ai margini, l’arrivo di Pioli aveva aperto altri scenari per il giocatore. Ma gli infortuni alla caviglia prima e al piede poi lo hanno condizionato. E adesso per lui poco spazio in una Fiorentina che vola sulle ali, con Chiesa, Thereau, Gil Dias e in prospettiva Lo Faso.

Stesso discorso per Valentin Eysseric uno dei colpi del calciomercato estivo. Arrivato dal Nizza per 4 milioni di Euro, contratto quadriennale con opzione sul quinto, è stato presentato come un giocatore tutto estro e fantasia. Rispetto ai suoi connazionali francesi, però, ha fatto molta più fatica nell’inserimento nella nuova realtà. Soltanto otto le presenze in campo e 297 minuti giocati. Il giocatore ha recentemente rilasciato alcune dichiarazioni all’agenzia francese AFP. Il nuovo numero 10 viola è pronto a lottare per trovare un posto nella nuova squadra e ha dichiarato: “Tocca a me conquistarmi il posto. Per me è una nuova sfida. Tocca a me fare quello che chiede l’allenatore, se non sto giocando è perché non sono al 100%“.

Articolo precedentePortieri alla ribalta da Viviano a Sorrentino: top e flop della Serie A.
Articolo successivoTim Cup, Fiorentina al debutto: turn over, arbitro, diretta TV e streaming.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui