Pubblicato il bilancio di ACF Fiorentina relativo all’anno fiscale 2018. La società viola evidenzia un passivo superiore ai 15 milioni di euro. Ecco le note a margine ufficiali.

Il 25 marzo ultimo scorso ACF Fiorentina ha depositato il proprio bilancio relativo al 2018. Ne esce un passivo al netto delle imposte di 15.798.441. Un risultato negativo al confronto con quello del 2017 chiuso con un utile di 37.098.033 frutto di plusvalenze importanti.

La società ha così commentato a margine della pubblicazione: “L’esercizio appena concluso nonostante il negativo risultato economico, ha confermato il consolidamento di un modello gestionale volto a far crescere gradualmente la struttura interna puntando all’autonomia finanziaria del gruppo, cercando al contempo di dare slancio al raggiungimento di adeguati risultati sportivi… Consolidare questo bilanciamento diventa dunque una necessità imprescindibile, in quanto l’eventuale impossibilità di trattenere risorse-chiave o di realizzare obiettivi strategici, potrebbe avere un impatto sulle prospettive di crescita della società“.

I ricavi del 2018 sono stati di 100,6 milioni di euro, così suddivisi: 7,7 milioni di ricavi da vendite; 7,9 milioni di sponsorizzazioni; 57,6 milioni dai diritti TV; 10 milioni da proventi pubblicitari; più ricavi vari. Le spese per il personale, sulle quali pesano soprattutto gli ingaggi dei giocatori, sono diminuite da oltre 65 milioni a 54 milioni circa.

La Fiorentina in soldoni dovrà trovare le risorse – da vendite, plusvalenze, sponsorizzazioni, contenimento monte ingaggi – per essere competitiva sul piano sportivo. In un modello di autofinanziamento nel quale la sfida è quella di coniugare “passione e divertimento, equilibrio economico finanziario e risultati sportivi“.

Articolo precedenteJuventus Fiorentina, per il pari? La Viola non si metterà di traverso…
Articolo successivoFiorentina investimento giovani: commissioni salate e centro sportivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui