Fiorentina Atalanta domenica alle ore 15 allo Stadio Franchi di Firenze, vede fronteggiarsi due dirette concorrenti per l’Europa League. In questo inizio di campionato i viola hanno convinto di più. Ma le sfide contro gli orobici non sono mai state facili. Lo scorso anno in casa polemiche feroci per il VAR. Gasperini ‘chiama’ Ilicic. Occhio allo sloveno, ex della partita.

La Fiorentina vuole continuare a difendere il fortino del Franchi, dove in questa stagione ha registrato tre vittorie su tre. L’Atalanta cerca invece di rilanciarsi in classifica per correre verso l’obiettivo stagionale dell’Europa League.

La Dea ha mal di gol

Gli orobici hanno pareggiato in casa con il Torino una partita finita a reti bianche. Proprio il gol sembra un problema per gli uomini di Gasperini. Zero reti contro il Copenaghen, contro il Cagliari, contro la Spal e contro il Toro. Zapata è il riferimento centrale in attacco, ma il colombiano molto mobile e generoso con i compagni non è servito a dovere. Il problema si chiama Iosip Ilicic, ancora lontano dalla migliore condizione a causa dei malesseri estivi. Occhio quindi alla legge dell’ex, che mai come in questo caso viene invocata da Gasperini.

La Viola contro la VARgogna

I viola hanno vissuto una settimana travagliata dalle polemiche, dopo l’arbitraggio a dir poco discutibile di Mazzoleni in Inter Fiorentina (LEGGI QUI). La società è pronta a fare la sua parte: il presidente Cognigni e il general manager Antognoni si sono già esposti dopo i presunti torti arbitrali di martedì sera, mentre il patron Della Valle presenterà rimostranze ufficiale nelle sede competenti. Lo scorso anno proprio Fiorentina Atalanta fece discutere per l’uso non uniforme della VAR ad opera del direttore di gara Pairetto (LEGGI QUI). Clamoroso il rigore non concesso per fallo di Berisha su Dias al minuto 86′.

Articolo precedenteJuventus Napoli, il bug di Pes ‘gioca’ sul furto dei bianconeri.
Articolo successivoInter Fiorentina, lunga scia polemica: il ‘meglio’ di tifosi e giornalisti sui social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui