La Fiorentina 2017 2018 si presenta rinnovata nella maggioranza dei suoi titolari. Vediamo come è cambiata la squadra di Pioli.

Una ‘creatura’ tutta nuova o quasi. Ancora da completare. Impossibile da valutare per eventuali obiettivi. Dei titolari della squadra di Paulo Sousa, solo rimasti solo Astori, Chiesa e Maxi Oliveira, con Sanchez e Cristoforo che nella nuova formazione potrebbero partire dalla panchina. Ipotizziamo la squadra che potrebbe schierare Stefano Pioli. Il modulo è quello amato dal tecnico ex Inter: il 4-2-3-1.

DIFESA FIORENTINA 2017 2018

In porta via Tatarusanu al Nantes, dentro Marco Sportiello. Difesa rinnovata per i 3/4. Astori, dopo la partenza di capitan Gonzalo, farà coppia con Vitor Hugo. I due terzini al momento sono Maxi sulla sinistra e Gaspar sulla destra. Corvino sta lavorando sul rafforzamento di questo settore. In particolar modo sul terzino sinistro. Maxi Olivera è al momento l’unico titolare di Pioli. Antonelli del Milan resta il principale obiettivo, ma il giocatore non sembra convinto della destinazione. Restano vive, con molte difficoltà, le piste StrinicStafylidis.

CENTROCAMPO FIORENTINA 2017 2018

Rinnovamento importante per l’asse centrale della compagine viola. Via Borja e Vecino, entrambi accasati a Milano in maglia nerazzurra. Con Badelj ancora non sicuro della sua permanenza, saranno Veretout e Benassi a presidiare il centrocampo. Il francese regista puro, l’ex Toro mezzala creativa, in grado di fare il break.

ATTACCO FIORENTINA 2017 2018

Anche sulla trequarti e in attacco, facce nuove per la maggioranza. Il trequartista fantasia, con la maglia numero 10, sarà Valentin Eysseric. Libero di spaziare su tutto il fronte. Esterni d’attacco, il confermatissimo Federico Chiesa e il colpo lampo Gil Dias. L’uomo d’area e terminale offensivo sarà il Cholito Simeone. Con Nikola Kalinic sospeso fra l’agognato Milan e l’Everton. E Babacar destinato all’ennesima annata da riserva di lusso.

 

Articolo precedenteGil Dias: accordo fatto con il Monaco. Il talento portoghese domani a Firenze?
Articolo successivoCalciomercato Fiorentina: Ferragosto coi botti. Chi viene, chi va, chi resta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui