Vittorio Feltri alla vigilia del suo derby del cuore. Il direttore di Libero, bergamasco ma simpatizzante viola, torna a parlare delle vicende societarie e dei Della Valle.

Il direttore di Libero, Vittorio Feltri segue la Fiorentina fin da ragazzino. La squadra viola che lo ha fatto innamorare fu quella del primo scudetto. Il legame con la Viola mai spezzato, tanto che una delle figlie si chiama Fiorenza. Bergamo, d’altro canto, è la sua città. La Dea si è ritagliata un focus di interesse importante nella città lombarda. Domani, quindi, Fiorentina Atalanta sarà il suo derby del cuore.

Circa tre mesi, proprio Feltri aveva espresso un giudizio categorico sul futuro dell’attuale proprietà a Firenze (LEGGI QUI). Ieri ai microfoni di Radio Bruno Toscana è tornato a parlare delle vicende societarie e di Diego Della Valle, al quale è legato da amicizia di lungo corso.

I Della Valle sono ancora legati alla Fiorentina. Hanno messo in vendita la società perché si erano scocciati. Nessuno però si è fatto vivo, nemmeno i ricconi fiorentini. Ai tifosi viola consiglio pazienza. Firenze è una grande città, ma non esiste un apparato industriale tale da possa replicare ciò che è successo a Torino con gli Agnelli“.

 

Articolo precedenteFiorentina: il totoformazione di Sky, Fantagazzetta, Ansa, Gazzaviola.
Articolo successivoPioli: “La prossima partita la più importante”. E lancia un monito alla panchina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui