Andrea Della Valle decide che è il momento di fare un passo indietro per non esasperare l’ambiente.

Che il termometro fosse caldo in casa Fiorentina, c’era da sospettarlo. Che per fare calare la temperatura Andrea Della Valle decidesse di farsi da parte, nessuno lo immaginava. Lo ha detto chiaramente oggi, in un’intervista al Pentasport di Radio Bruno.

Ecco i passi più rilevanti delle sue dichiarazioni.

Da dopo il Sassuolo mi sono preso un periodo di distanza che mi ha aiutato a riflettere su tante situazioni, che ancora adesso non riesco ad accettare“.

Certo errori ne ho fatti, pochi, alcuni grandi ma pochi, ma ho dato tante soddisfazioni a Firenze. Però arrivare alla situazione come quella di quest’anno che definirei malsana, è troppo. Per non parlare poi delle offese personali: dicono che ci sta nel calcio come se il calcio fosse diventata una zona franca, dicono, ma secondo me non deve essere così“.

Credo che sia arrivato il momento che faccia un passo indietro, mi faccio un po’ da parte perché così non aiuto la Fiorentina. La Fiorentina è ben gestita, da tutti in tutti i ruoli, senza fare nomi né singoli. Da Antognoni, al presidente Cognigni, a Salica“.

Poi l’annuncio che domenica non sarà al Franchi per l’ultima di campionato. E Diego Della Valle, rafforza il concetto di suo fratello: “Non possiamo stare in paradiso a dispetto dei santi“.

Articolo precedenteBernardeschi e il rinnovo: strategia attendista. A chi giova?
Articolo successivoGonzalo Rodriguez, domani l’ultima in maglia viola. Arrivederci al capitano rock.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui