Della Valle (in tribuna) e Curva Fiesole ancora ai ferri corti. Con la Fiorentina fuori dai giochi possibili nuove iniziative nelle prossime gare casalinghe. Intanto oggi uno striscione polemico che cita l’episodio della diffida dei proprietari della Fiorentina verso un tifoso ‘aggressivo’ sui social.

Al 30′ del primo tempo si alzano i cori contro i Della Valle da parte dei tifosi della Curva Fiesole. E come sempre qualche fischio dagli altri settori dello stadio. Ma questo succedeva prima del pareggio del Torino. Poi lo striscione “E ora querelateci tutti” firmato dal Gruppo 1926 in riferimento alla diffida fatta pervenire dai fratelli Della Valle ad un tifoso per offese e ingiurie sui social network.

Con la Fiorentina ufficialmente fuori dai giochi per il piazzamento Europa League, sono possibili iniziative di contestazione nelle prossime gare casalinghe contro Frosinone e Bologna. Anche se la Curva Fiesole sembra intenzionata a mantenere il patto di tregua e di supporto nei confronti della squadra almeno fino al 25 aprile, quando è in programma Atalanta Fiorentina. Il che comunque non vuol dire che la distanza fra tifo caldo e proprietà sia sanabile.

striscione curva fiesole della valle fiorentina torino

La Coppa Italia resta l’unico obiettivo ancora possibile, anche se molto difficile. Ad inizio stagione Andrea Della Valle aveva indicato nel settimo posto (eventuali preliminari di Europa League) il traguardo per questa Fiorentina. Oggi Pioli dopo la gara contro il Torino ha dichiarato che troppi pareggi hanno impedito di raggiungere posizioni più ambiziose dell’attuale decimo posto. Che dire? Non serviva il quattordicesimo pareggio stagionale – nessuno come i viola in Serie A – per capirlo.

Errebì72
Articolo precedenteFiorentina Torino 1-1. Pareggio anche negli episodi VAR. VIDEO.
Articolo successivoFiorentina, calendario aprile: 4 gare per l’onore e 1 (e mezza) per la stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui