Con grande probabilità Udinese Fiorentina, in programma sabato alle 18, verrà disputata a porte chiuse. Michele Criscitiello, conduttore e giornalista di Sportitalia, si è detto favorevole al rinvio della gara fra i viola e i bianconeri.

In attesa che arrivino novità più certe riguardo la disputa a porte chiuse di Udinese e Fiorentina, prevista sabato alle 18, il direttore di TMW Michele Criscitiello, da sempre grande conoscitore delle vicende friulane, ha commentato la scelta da parte di Governo e Lega di non posticipare la partita della Dacia Arena. Il giornalista e conduttore di Sportitalia ha parlato a Udinese TV in merito alla possibilità, sempre più vicina a diventare certezza, di giocare la sfida tra bianconeri e Fiorentina a porte chiuse:

La prevenzione, la salute dei cittadini viene prima di tutto, ma c’è un’incogruenza nella decisione. Udinese Fiorentina è una partita importante per entrambe le squadre. Non diciamo che il calcio debba venire prima della salute, ma a rimetterci ancora una volta sono i tifosi. Sarebbe stato importante per l’Udinese giocare in un contesto come quello del Dacia Arena. Le decisioni delle istituzioni sono chiare, ma ci sono dei controsensi. Juventus Inter si giocherà a porte chiuse per gli impegni delle squadre nelle coppe, per Udinese e Fiorentina invece si poteva aspettare un rinvio per avere i tifosi sugli spalti“.

Articolo precedenteCoronavirus: Serie A in chiaro? Ecco cosa dice la Legge Melandri
Articolo successivoSoldati: “Rimandiamo Udinese Fiorentina”, ma prevale l’idea porte chiuse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui