lunedì, 15 Agosto 2022
Home NOTIZIE Commisso deluso dal Comune di Firenze e dalla Lega Serie A

Commisso deluso dal Comune di Firenze e dalla Lega Serie A

Si profila un rottura clamorosa tra la Fiorentina, capeggiata dal presidente Rocco Commisso, e l’amministrazione comunale di Firenze nell’ambito della realizzazione del nuovo stadio nella città di Firenze. Il numero uno della viola, inoltre, è profondamente deluso dalle decisioni adottate in Lega calcio.

Rottura tra Commisso e Comune di Firenze

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport oggi in edicola, il presidente della Fiorentina Rocco Commisso è ormai sempre più convinto che a Firenze non nascerà mai un nuovo stadio. Allo stesso modo, anche portare avanti un restyling del Franchi come si deve è estremamente complicato. L’impatto del milionario italo-americano con la burocrazia del nostro paese, tra intralci e giochi di potere, è stato durissimo. Quando Commisso tornerà in Italia, ha intenzione di convocare i suoi collaboratori per prenderà una decisione definitiva. La prima sarà quella di non partecipare al bando d’asta per l’acquisizione della Mercafir.

La zona nord di Firenze deputata da anni al progetto nuovo stadio, rischia di rimanere tristemente deserta. Mentre è clamorosa e inaspettata la rottura della dirigenza con l’amministrazione comunale del capoluogo toscano, o quantomeno con le dichiarazioni reiterate nel tempo dal sindaco Nardella che “il nuovo stadio si farà a Firenze nella zona ad esso deputata”.

Rocco e il duro impatto con la Lega Calcio Serie A

L’edizione fiorentina de La Repubblica affronta oggi il caos calendari, riportando anche la reazione stizzita che da oltreoceano di Rocco Commisso. Il numero uno della Fiorentina si è detto profondamente deluso da come sta andando avanti questo campionato e dall’atteggiamento dei vertici del calcio italiano nei confronti dei club. Una parola, infatti, caratterizza i primi nove mesi di Commisso al timone della viola: rispetto. Una richiesta fatta anche alla Lega che, nell’ultimo turno di campionato, ha deciso di rinviare alcune gare, Udinese-Fiorentina. Un’altra dura presa di posizione di una società che ha fatto del rispetto e delle pari condizioni, i propri cavalli di battaglia.

Articolo precedenteVicepresidente Udinese: “A porte chiuse sarebbe stato penalizzante”
Articolo successivoSerie A contagiata da un virus più grave del Covid19

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui