Federico Chiesa e Joe Barone si sono confrontati a viso aperto, come riferisce il Corriere dello Sport. La posizione della proprietà resta irremovibile, ma il giocatore avrebbe altre ambizioni. Barone gli ha chiesto di assumersi le sue responsabilità davanti ai tifosi.

Durante il pranzo di ieri, Barone e Chiesa si sono appartati. Il contatto c’è stato. Da una parte Federico Chiesa, le sue ambizioni e il ‘misterioso’ accordo sotto banco con Paratici. Dall’altra Commisso e un contratto. Ecco appunto il contratto. La Fiorentina è pronta anche a correre il rischio, quasi certezza, che Chiesa rifiuti la proroga fino al 2024, nonostante l’offerta di un cospicuo aumento di ingaggio. L’attaccante della Fiorentina e della Nazionale è apparso nervoso e desideroso di trovare nuovi stimoli, che in soldoni vorrebbe dire indossare la maglia della Juventus. Sono i bianconeri infatti a seguire più da vicino questa complicata vicenda di calciomercato. Per Chiesa 55/60 milioni e ingaggio da 5 milioni a stagione.

Ma il presidente Commisso ci ha messo la faccia e il suo braccio destro, Barone, lo ha ribadito al diretto interessato. Questo un estratto della conversazione avvenuta in un ristorante del Bronx e riportata dal Corriere dello Sport – Stadio.

Siccome continuano a uscire queste voci sul tuo futuro, allora siate tu e lui a uscire allo scoperto, a dire che volete andare via. Ditelo ai tifosi, spiegatelo, assumetevi la responsabilità della vostra scelta“. E poi infine una chiusura ad effetto che fissa una linea di demarcazione precisa fra le voci e le certezze della società: “In ogni caso non ti venderemo neanche se ci arrivasse un’offerta da un miliardo. Rocco non ha bisogno dei tuoi soldi. Noi non abbiamo comprato te, abbiamo comprato la Fiorentina“.

Articolo precedenteFiorentina scatta il Chiesa Day: imbronciato ma pronto per l’ICC
Articolo successivoBatistuta? Oggi costa 281 milioni di euro: i 5 acquisti più costosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui