Arriva una buona notizia dal centro sportivo ‘Davide Astori’. Secondo Radio Bruno, infatti, Gaetano Castrovilli ha lavorato con il resto del gruppo per la prima volta dopo lo stop con il Genoa. Possibile un suo ritorno tra i convocati per la sfida di sabato pomeriggio contro l’Atalanta.

Ottime notizie per Beppe Iachini e tutti i tifosi della Fiorentina. Nell’allenamento di ieri Castrovilli ha lavorato con i compagni per intero. Il talento gigliato proseguirà le sedute e sabato contro l’Atalanta dovrebbe tornare a figurare nella lista dei convocati. E’ ancora presto, però, per capire se potrà scender in campo dal primo minuto o meno.

Aggiornamenti anche per quanto riguarda altri due infortunati viola. Nei prossimi giorni è previsto l’inserimento in gruppo di Duncan, arrivato infortunato ad una coscia. Ci sarà ancora da aspettare, quindi, per il neo acquisto ex Sassuolo. Quanto a Ribery, fra due giorni o al massimo lunedì tornerà in Germania per far rimuovere le viti dopo la stabilizzazione della sindesmosi tibio-peronale. Per quanto riguarda Christian Kouamé operato a novembre per la ricostruzione del legamento crociato sinistro, i tempi previsti dopo l’intervento chirurgico erano fra i 4 e i 6 mesi. La Fiorentina farà svolgere la parte finale della riabilitazione al giovane ivoriano, per poi aggregarlo regolarmente nel ritiro estivo per l’inizio della prossima stagione.

La speranza del presidente della Fiorentina Rocco Commisso è di poter tenere tutti i suoi talentini, compresi Chiesa, Sottil e proprio El Castro: “Io spero di tenere tutti – dice su di loro il patron viola al “Corriere dello Sport” – Castrovilli lasciatelo stare. Chiesa? Nessuno fin qui mi ha chiesto di andare via. Non lo ha fatto Federico e non lo ha fatto suo padre Enrico, del quale ho avuto un’impressione straordinaria. Se il ragazzo, a fine stagione, sarà fortemente intenzionato ad andare via, si potrà accontentare. Ma sempre se i soldi saranno giusti. Tutto il resto sono chiacchiere”.

Articolo precedenteCommisso: “Non ce l’ho con la Juventus. Con Nedved non devo parlarci”
Articolo successivoBando ‘area Mercafir, due i vincoli: che farà Commisso?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui