Rodrigo Javier de Paul è al centro di una querelle di calciomercato. La Fiorentina ha presentato un’offerta di 8 milioni all’Udinese. Il direttore tecnico friulano, ex viola, Daniele Pradé l’ha rispedita al mittente come “non idonea“. Dura la reazione dell’agente del giocatore.

Circa tre settimane fa la Fiorentina ha presentato un’offerta formale all’Udinese per il cartellino di Rodrigo De Paul, attaccante argentino classe 1994. Lo ha confermato il direttore tecnico dei friulani, ex dirigente viola, Daniele Pradé. “La Fiorentina ci ha presentato un’offerta per De Paul che non abbiamo ritenuto idonea“.

Non si è fatta attendere la reazione di Bruno Conti, agente del giocatore: “L’Udinese aumenta ogni settimana di un milione il prezzo del giocatore. Siamo partiti da 10 milioni, oggi ci rendiamo conto che è aumentato a 15 milioni di euro. Sulla base di quanto promesso alla fine della scorsa stagione, Rodrigo ha evidenziato più volte la volontà di cambiare maglia. La Fiorentina? Sarebbe la soluzione ideale per lui, una piazza fantastica dove, come ho avuto già modo di dire in passato, tanti argentini come Rodrigo hanno scritto la storia“.

Durissima la risposta di Pradé alle parole del presunto procuratore: “Io conosco solo un Bruno Conti al mondo e non so neanche da quanto faccia il procuratore, ma questo Bruno Conti afferma cose non vere. Prima di tutto non abbiamo promesso nulla a nessuno. Secondo è falso che l’Udinese alzi la richiesta ogni volta di 1 milione, perché semplicemente non abbiamo mai fatto nessuna richiesta. L’ultimo contatto con la Fiorentina risale a più di 20 giorni fa. Chiarito questo aggiungo che il calciatore non è sul mercato e gli consiglio di farsi rappresentare pubblicamente in maniera più consona“.

Intanto De Paul ha incantato ieri nell’amichevole contro il Leicester City vinta 2-1 dai bianconeri. Ecco il giudizio espresso da Tuttoudinese.it. “L’argentino gioca una partita a tutto campo, venendo spesso a prendersi il pallone a centrocampo. Quando bada al sodo può essere davvero un giocatore in grado di fare la differenza. Mette lo zampino in tutti e due in gol, fornendo l’assist prima a Lasagna e poi a Machis. Un gioiello l’esterno destro con la quale el diez bianconero mette in porta l’esterno venezuelano in occasione della seconda marcatura”.

 

 

Articolo precedenteFiorentina, il calendario completo della stagione di Serie A 2018/19.
Articolo successivoFiorentina, tutte le amichevoli internazionali: il programma di agosto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui