Giocatori in prestito o prestati, innesti di giovani di prospettiva, cessioni importanti con alta plusvalenza. Da qui si parte per analizzare il prossimo calciomercato Fiorentina.

Calcio giocato fermo. Possiamo ‘divertirci’ ad immaginare, numeri alla mano, quale sarà la linea per il prossimo calciomercato Fiorentina.

Il conto parte prestiti: riscatti e possibili entrate dai giocatori fuori con questa formula. La società viola verserà nelle casse del Siviglia 15 milioni di euro per il riscatto di Luis Muriel. A questi, aggiungiamo 8 milioni di euro per il cartellino di Edimilson Fernandes di proprietà del West Ham. Kevin Mirallas costerebbe 7 milioni di euro, forse troppi per gli standard societari per un giocatore di 31 anni. Totale 23/30 milioni di euro che ad oggi devono essere messi nella voce spese riscatto prestiti.

La Fiorentina ha fuori anche alcuni giocatori con la stessa formula, come per esempio Eysseric al Nantes e Saponara alla Sampdoria. I riscatti dei due giocatori, per nulla scontati, potrebbero fruttare 13 milioni di euro (4 il francese e 9 l’italiano). Il bilancio dei prestiti, entrata e uscita, segnerebbe comunque un ammanco.

Le prime mosse di acquisti, compiuti a gennaio, indicano chiaramente la volontà di proseguire sulla linea di giocatori giovani, da far crescere, valorizzare e rivendere. Da Empoli arriveranno Traorè e Rasmussen per complessivi 19 milioni di euro, mentre dal Gornik Zabre arriverà Zurkowski costo 3,7. Totale acquisti 22 milioni di euro.

La Fiorentina comincerà quindi il prossimo calciomercato facendo cassa: qualcosa, poco come visto, potrebbe arrivare dalla cessione definitiva dei prestiti, mentre molto arriverà dalla cessione dei ‘big’. Nikola Milenkovic pagato al Partizan Belgrado 5 milioni di euro, ha una quotazione di mercato (in ribasso dopo le ultime prestazioni) fra i 25 e i 30 milioni di euro e il Manchester United pare interessato al centrale serbo. Jordan Veretout, occhio al Napoli molto attivo per il francese, è arrivato dall’Aston Villa per 7 milioni e viene valutato oggi 25 milioni di euro. E poi c’è Federico Chiesa: il calcio europeo ai suoi piedi e una valutazione monstre che supera gli 80 milioni di euro. La plusvalenza in questo caso sarebbe quasi totale perché il ragazzo è cresciuto con le giovanili della Fiorentina.

Errebì72
Articolo precedenteSerie A tenuta a galla dalle plusvalenze: il caso che fece infuriare Della Valle.
Articolo successivoCds insiste con Di Fra alla Fiorentina. La replica ironica di Zazzaroni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui