Pillole di calciomercato. La Fiorentina rallenta per Riccardo Calafiori per il quale Raiola punta ad un’asta a rialzo. Mentre l’ex viola, Borja Valero potrebbe lasciare la Serie A per tornare ne La Liga.

Riccardo Calafiori, gioiello della Roma Primavera, ha detto no alla proposta di rinnovo di contratto con i giallorossi. La posizione del terzino sinistro, classe 2002, assistito da Mino Raiola, ha acceso l’interesse di vari club. Immancabile, quando si parla dei migliori prospetti italiani, la Juventus, ma anche Real Madrid e PSG sembrerebbero aver fatto dei sondaggi. L’unico club però ad avere avanzato un’offerta concreta è la Fiorentina di Commisso, che ha subito tirato il freno a mano davanti ad una richiesta di 5 milioni di euro. Situazione di stallo con il ragazzo, reduce da un grave infortunio al ginocchio che ne ha ritardato il lancio in prima squadra, che chiede un sostanzioso ritocco all’ingaggio.

La Roma d’altro canto ha bloccato gli aumenti di stipendi e vuole tenere il punto. Il contratto scade nel 2022 e c’è da capire quanti margini ci sono per sbloccare la trattativa in un senso, rinnovo, o nell’altro, cessione. La Fiorentina e gli altri club monitorano l’andamento di questa situazione…

Ha giocato da titolare ieri sera contro il Torino, Borja Valero. Professionista impeccabile che, in scadenza di contratto, a 35 anni suonati, cerca una collocazione per l’ultimo contratto della sua carriera. Lascerà l’Inter questo è certo e molto probabilmente la Serie A. Nei mesi scorsi si era parlato di un possibile ritorno in casa Fiorentina, ma obiettivamente non sembrano esserci le premesse. I viola a centrocampo si sono già mossi con gli acquisti di Pulgar (giugno 2019), Duncan (gennaio 2020) e Amrabat (agosto 2020) ed hanno in casa un Castrovilli che sarà chiamato alla conferma di un’ottima stagione. Inoltre la strategia dei ‘cavalli di ritorno’, vedi Badelj, non sembra pagare come previsto… Ecco quindi che Valero potrebbe tornare ne La Liga dove ha mosso i primi passi da professionista. Lo vuole il Cadice neo promossa, ma con ambiziosi progetti di rilancio.

Articolo precedenteAddio Fiorentina Women’s, benvenuta ACF Fiorentina Femminile
Articolo successivoIl Lecce punta sugli ex, la Fiorentina si affida a Cutrone Chiesa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui