Babacar è una delle poche note liete della stagione. Ha giocato poco e segnato molto. Sabato nel post partita ha parlato dei tifosi e del suo futuro…

Nato a Thies in Senegal nel marzo del 1993. 1 metro e 91 cm di altezza per 85 kg. El Khouma Babacar è un attaccante di razza. Prandelli, nel 2009, di lui disse: “Da un punto di vista calcistico, ha prospettive illimitate”. I numeri lo confermano. 10 gol quest’anno in Serie A, per la prima volta in doppia cifra, partendo dalla panchina sempre, o quasi. 1.194 i minuti complessivi giocati in campionato. Il suo compagno di reparto Kalinic, 15 reti, ha collezionato ben 2.430 minuti.

Dopo la partita contro la Lazio, dove ha segnato il 5° gol nelle ultime sette partite, Babacar ha avuto parole dolci per i tifosi. In un periodo di tutti contro tutti, allenatore contro Società, Società contro tifosi, tifoseria spaccata a metà, il numero 30 viola ha invitato il pubblico a sostenere la squadra. “Senza di loro non possiamo far niente”, aggiungendo “Sentiamo la mancanza dei nostri tifosi”.

Il suo futuro non è ancora scritto. Dopo la partita di sabato ha dichiarato che sarà la Società a decidere. Nel frattempo lui pensa a fare gol. Sembra che gli riesca bene. Meglio di altri giocatori accostati nel calciomercato alla Fiorentina, con quotazioni stellari e rendimenti non all’altezza del Baba.

PRIMO GOL IN SERIE A DI BABACAR
Il video del primo gol in Serie A di Babacar, segnato a 17 anni in Fiorentina-Genoa 3-0 

Articolo precedenteLa classifica della Serie A senza errori arbitrali: Fiorentina già in Europa League
Articolo successivoAntognoni conferma l’interesse del Milan su Kalinic

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui