Giorgio Galanti e Francesco Stagno saranno interrogati giovedì 13 dicembre. Il reato a loro ascritto è quello di omicidio colposo. Le indagini sulla morte di Davide Astori scuotono l’ambiente Fiorentina. Ecco le parole del mister Pioli.

Sarà proprio il 13, il suo numero, il giorno nel quale compariranno davanti al procuratore capo Creazzo e al pm Nastasi, i due medici Giorgio Galanti e Francesco Stagno. L’interrogatorio servirà a chiarire alcuni aspetti relativi alle cause che hanno portato alla morte del capitano della Fiorentina Davide Astori. I due professionisti infatti hanno firmato l’idoneità sportiva agonistica per il calciatore.

Chi sono i due medici e perché l’avviso di garanzia

All’epoca dei fatti Galanti, direttore del Centro di medicina dello sport dell’ospedale di Careggi e Stagno, direttore sanitario dell’Istituto di medicina dello sport di Cagliari, certificarono l’idoneità del calciatore. Ma gli inquirenti, sostenuti dai medici legali, ipotizzano un’incauta condotta. Infatti, stando a quanto rilevato dai periti della procura di Firenze, gli accertamenti cardiologici su Astori avevano evidenziato alcune anomalie. Per le quali quanto meno sarebbero stati necessari ulteriori approfondimenti.

Le parole di mister Pioli

Stefano Pioli, oggi a Roma per ritirare il Premio “Andrea Fortunato”, ha ricordato così il suo capitano. “Voglio condividere questo riconoscimento con i giocatori della scorsa stagione e con tutta la gente viola che ha partecipato all’immensa tragedia di Astori, con grande unione e grande sostegno“. In merito alle indagini il tecnico gigliato ha invece rivolto il suo pensiero, soprattutto ai familiari. “Non ne sappiamo ancora molto, quindi è difficile dare giudizi ed entrare dentro certe situazioni. Sicuramente è una sofferenza ulteriore per l’ambiente viola e in particolare per la famiglia di Davide“.

Articolo precedenteMontolivo: addio al Milan fra le querele, Prandelli lo chiama.
Articolo successivoGerson e Pjaca andata e ritorno, avventura finita con la Fiorentina?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui