La scomparsa di Davide Astori ha dato un segnale di umanità nella rivalità spesso feroce fra Fiorentina e Juventus. Il retroscena dell’aereo privato dei giocatori bianconeri per presenziare ai funerali di Astori. Fanno da contraltare i cori vergognosi uditi in Inter Napoli dopo il minuto di raccoglimento. I partenopei in campo senza lutto al braccio.

La Nazione svela un retroscena della notte di Wembley. Dopo Tottenham Juventus, nello spogliatoio prende la parola il capitano bianconero Buffon: “Abbiamo trovato un aereo privato che ci porterà a Firenze domani mattina. Ci sono i funerali di Davide. Se qualcuno di voi vuole venire si faccia trovare stanotte nella hall, noi partiamo alle 4 e mezzo. Capisco benissimo che vogliate restare a dormire dopo una partita come questa“. Sul piccolo jet, pagato da Buffon e Allegri, c’è spazio solo per dodici persone, equipaggio compreso. Così nonostante nella hall dell’albergo si presenti l’intera squadra, possono salire soltanto Allegri, Buffon, Chiellini, Benatia, Barzagli, Pjanic, Marchisio, Rugani e Landucci. La delegazione bianconera ha sfilato sul sagrato di Santa Croce, fra gli applausi della gente. Come ha spiegato successivamente Buffon: “Andare a Firenze per noi juventini non è mai semplice. Al nostro arrivo, però, vedere i tifosi viola che ci hanno applaudito, che ci chiamavano e ci ringraziavano è stato molto bello. La nostra presenza li ha fatti sentire meno soli e questo mi ha reso orgoglioso“.

La nota negativa, l’unica, di quella settimana nella quale il mondo del calcio si è ritrovato unito come poche volte, è arrivata da Inter Napoli. I partenopei sono scesi a San Siro senza indossare il lutto al braccio, come hanno fatto anche Roma, Verona, Chievo e altre squadre. Il rammarico per la scelta è però maggiore, perché si tratta della partita clou della giornata di Serie A. Peggio comunque hanno fatto le due tifoserie che, dopo il minuto di raccoglimento per Astori, si sono scambiate un campionario dei peggiori cori. Come sottolineato in un Tweet dal giornalista di Sky Alessandro Alciato.

Articolo precedenteTorino Fiorentina, chi in campo? I dubbi di Mazzarri e di Pioli.
Articolo successivoBadelj, la fascia di Astori un ‘testimone’ pesante. Nuovo inizio o partenza?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui